Diritto Contemporaneo

La sezione è dedicata alla raccolta delle  pronunce più rilevanti della Corte Costituzionale, della Corte di Cassazione e delle Corti di merito italiane, nella prospettiva di creare uno strumento organico e agevolmente accessibile alla formazione, allo studio della materia e all’esercizio della professione in materia del “diritto di prevenzione”.

L’utente interessato all’approfondimento di alcune di queste può scrivere all’indirizzo segreteria@osservatoriomisurediprevenzione.it.

INTERDITTIVA ANTIMAFIA – CONTROLLO GIUDIZIARIO – OCCASIONALITA’ INFLILTRAZIONE ILLECITA- CONDIZIONI

Cassazione penale sez. VI, Sentenza del 13/05/2021, n.23330

Per l'applicazione della misura di prevenzione patrimoniale del controllo giudiziario, a seguito dell'interdittiva antimafia, è richiesta la verifica dell'occasionalità dell'assoggettamento dell'attività economica alle condizioni di agevolazioni mafiose, ai fini[...]

Leggi...
REVOCAZIONE CONFISCA – EFFETTI SENTENZA 24/2019 CORTE COSTITUZIONALE – QUESTIONE SULLA COMPETENZA ALLE SEZIONI UNITE

Cassazione penale sez. I, Sentenza del 04/06/2021, nr. 23547

Occorre rimettere alle Sezioni Unite il seguente quesito: "Se, in tema di misure di prevenzione patrimoniale, ai fini della richiesta di applicazione degli effetti della pronuncia della Corte costituzionale 24 gennaio 2019, n. 24 a tutela della posizione[...]

Leggi...
CONFISCA ESTESA EX ART. 240 BIS C.P.-LIMITE TEMPORALE DEL GIUDICATO – CONDIZIONI

Cassazione Penale, Sezioni Unite, 15 luglio 2021 (ud. 25 febbraio 2021), n. 27421, Presidente Cassano, Relatore Boni

Il giudice dell’esecuzione, investito della richiesta di confisca ex art. 240-bis cod. pen., esercitando gli stessi poteri che, in ordine a tale misura di sicurezza atipica, sono propri del[...]

Leggi...
CONFISCA FACOLTATIVA DEL PROFITTO – ESTINZIONE DEL REATO – INAPPLICABILITA’

Cass., Sez. V, sent. 15 ottobre 2020 (dep. 4 gennaio 2021), n. 52, Pres. Vessicchelli, Rel. Guardiano

Non sono estensibili alla confisca facoltativa del profitto ex art. 240 co. 1 c.p. i principi elaborati dalle Sezioni Unite Lucci[1] in relazione alla confisca obbligatoria del prezzo del reato ai[...]

Leggi...
IMPRESA MAFIOSA – CONFISCA PATRIMONIO AZIENDALE E RESTITUZIONE QUOTE SOCIALI – LEGITTIMITA’

Corte Cassazione penale sez. I, Sentenza del 04/07/2019, n.34094

In tema di misure di prevenzione patrimoniali, è legittimo il provvedimento che, dissequestrando una quota minoritaria del capitale sociale, mantenga in confisca l'intero patrimonio aziendale, a condizione che sia accertata la natura[...]

Leggi...
INTERDITTIVA ANTIMAFIA – LIMITI DEL POTERE PREFETTIZIO E DEL SINDACATO DEL GIUDICE AMMINISTRATIVO

T.A.R. Sicilia sez. I - Palermo, Sentenza del 21/09/2020, n. 1874 

Ai fini dell'emissione dell'interdittiva antimafia, la Prefettura, in ossequio ai principi di imparzialità e buon andamento contemplati dall'art. 97 Cost., nonché di legalità sostanziale in senso forte, è chiamata, esternando compiutamente le ragioni[...]

Leggi...
PERICOLOSITA’ SOCIALE GENERICA – COMUNICAZIONE DELLE VARIAZIONI PATRIMONIALI – PROVVEDIMENTO ANTERIORE ALL’INTRODUZIONE DELL’OBBLIGO – CONDIZIONI

Corte Cassazione, Sezioni Unite, sentenza 16896 de 31.01.2019

La disposizioe di cui all’art. 80 del d.lgs. n. 159 del 2011, relativo all’obbligo, per i soggetti già sottoposti a misura di prevenzione “ex lege” n. 1423 del 1956, di comunicare le variazioni del proprio patrimonio, la cui omissione è penalmente[...]

Leggi...
APPARTENENZA AD ASSOCIAZIONE MAFIOSA – AUTONOMIA GIUDIZIO PREVENZIONE – CHIAMATA IN CORREITA’ – RISCONTRI – ESCLUSIONE

Cassazione penale, sez. V, sentenza del 15/03/2018, n.17946

Nel giudizio di prevenzione, la prova indiretta o indiziaria relativa all'appartenenza del proposto all'associazione mafiosa, non deve essere dotata dei caratteri prescritti dall'art. 192 c.p.p. nè le chiamate in correità o in reità devono essere necessariamente[...]

Leggi...
CONFISCA DI PREVENZIONE – BENI FITTIZIAMENTE INTESTATI AL TERZO – PROVA DELLA PROPRIETA’ DEL PROPOSTO – LEGITTIMAZIONE – INSUSSISTENZA

Cassazione penale sez. II, sentenza del 06/06/2019, n.31549

Nel caso di confisca di prevenzione avente ad oggetto beni ritenuti fittiziamente intestati ad un terzo, questi può rivendicare esclusivamente l'effettiva titolarità e la proprietà dei beni sottoposti a vincolo, mentre non è legittimato a sostenere che il bene[...]

Leggi...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi